LOREM IPSUM DOLOR

1.150 €

IN BRETAGNA CON SUSY ZAPPA

Basilique_Sainte_Anne_d'Auray

PROGRAMMA

 

1° giorno, domenica 20 agosto– DIGIONE

In mattinata ritrovo dei partecipanti a Como, incontro con accompagnatrice Karis e con la scrittrice sig.ra Susy Zappa, e partenza per la Bretagna con pullman privato gran turismo.
Sosta a Digione per il pranzo libero e per la visita guidata della città.

Capitale di un passato ducale a dimensione europea alla fine del Medioevo, oggi Digione possiede un patrimonio architettonico e culturale unico, meravigliosamente conservato. Dichiarata Città d’Arte e di Storia dal 2008, il capoluogo della Borgogna unisce il patrimonio culturale all’ eleganza e la classe dei suoi vini.

Ripartenza in pullman e sistemazione nelle camere riservate in hotel 3*** nei pressi di Auxerre.
Cena e pernottamento.

 

2° giorno, lunedì 21 agosto– TOURS e NANTES

Prima colazione e check-out dall’hotel. Mattinata dedicata alla visita di Tours.

Capitale della Turenna, Tours gode di un’ottima posizione nel cuore della prestigiosa regione dei castelli della Loira. Attraversata da due fiumi, questa città gallo-romana conserva ancora il suo status di “Giardino di Francia”. Alla terrazza di un caffè, per le stradine medievali o per i mercati, potrai scoprire la quintessenza di Tours.

Pranzo libero e, nel pomeriggio, visita di Nantes.

Situata lungo l’imponente fiume Loira, Nantes possiede un ricco patrimonio storico. Da Anna di Bretagna al famoso scrittore Jules Verne, la città ha molti monumenti che testimoniano il suo glorioso passato come le case di 15 ° secolo, il Castello di duchi e la cattedrale. Molti elementi contribuiscono all’effervescenza culturale della città, al suo dinamismo e alla sua radiosità.

Cena e pernottamento in hotel 3*** nei pressi di Nantes.

 

3° giorno, martedì 22 agosto – CARNAC, la CHIESA di S. ANNA D’AURAY e il CASTELLO di JOSSELIN

Prima colazione e check-out dall’hotel. Mattinata dedicata alla visita guidata del sito neolitico di Carnac.

Gli allineamenti di Carnac sono tra i complessi megalitici (menhir e dolmen) più estesi e spettacolari al mondo. Circa 3000 pietre, erette 5000-3000 anni a.C., suddivise in un sistema complesso su un vasto territorio. Gli studiosi riconoscono un ruolo religioso, funerario, astronomico o astrologico. Veri e propri “campi della memoria”, le pietre di Carnac incarnano ancora oggi una sfida scientifica per l’archeologia: una connessione con i monumenti funerari e il passaggio tra i due Mondi. Meritano una visita anche il tumulus (piccolo collina che ricopre una sepoltura) Saint-Michel, e il Géant du Manio un menhir alto 6.50. Una leggenda associa gli allineamenti di Carnac a San Cornelio papa e martire del III sec.

A seguire visita alla Basilica di S. Anna d’Auray.

Il più importante luogo di pellegrinaggio dopo Lourdes e Santa Teresa di Lisieux. Saint- Anne d’Auray, Santa patrona dei bretoni, attira ogni anno migliaia di pellegrini e di turisti dal mondo intero, soprattutto il 26 luglio giorno del Gran perdono di Sant’Anna. Nel 1624, Saint Anne, nonna di Gesù e mamma di Maria, apparse al contadino Yvon Nicolazic chiedendo di ricostruire la chiesa datata VI secolo a Lei dedicata e in seguito distrutta. All’interno, le reliquie della Santa e le vetrate che raffigurano la storia.

Tempo a disposizione per il pranzo libero.
Nel pomeriggio si prosegue per la visita al Castello di Josselin.

Uno dei più importanti castelli bretoni datato XI secolo. Sulla riva dell’Oust, nel cuore del Morbihan, si erge questa splendida dimora abitata dalla famiglia De Rohan da quasi dieci secoli. Con le sue tre maestose torri con vista sul fiume e la sua splendida facciata in stile gotico fiammeggiante, il castello offre una importante testimonianza dell’architettura feudale e rinascimentale. La sala da pranzo è decorata secondo lo stile di moda nel tardo XIX secolo fortemente ispirato al Medioevo. Nell’anticamera si possono osservare alcuni ritratti di famiglia. Infine, è da ammirare il bellissimo camino monumentale del salone, costruito all’inizio del XVI secolo.

In serata sistemazione nelle camere riservate in hotel 4**** nei pressi della foresta di Broceliande, cena e pernottamento

 

4° giorno, mercoledì 23 agosto – FORESTA di BROCELIANDE, PONT AVEN, QUIMPER e DOURNANEZ

Prima colazione e check-out dall’hotel. In mattinata tour panoramico della foresta di Broceliande, in pullman, in compagnia di guida locale.

Chi non ha mai sentito parlare della leggenda di Re Artù?  Una passeggiata nella misteriosa foresta di Brocéliande, dove alcuni alberi hanno più di 1000 anni, alla scoperta della mitica saga arturiana:la Valle del Non Ritorno, la Tomba di Mago Merlino, la Fontana dell’eterna Giovinezza, la Fontana di Barenton, il Castello della Fata Viviana. Basta menzionare questo luogo per entrare in un mondo meraviglioso popolato dalla fata Morgna, Mago Merlino e dal cavaliere Lancillotto. Un luogo magico, tutto da scoprire.

A seguire trasferimento a Pont Aven per una passeggiata in città e per il pranzo libero.

Delizioso porto e uno dei più incantevoli villaggi della Bretagna tanto da diventare il rifugio per gli Artisti parigini alla ricerca dell’ispirazione. Questo piccolo borgo, sulle rive dell’Aven, deve la sua fama alla Scuola dei pittori impressionisti nella metà dell’800 guidati da Gauguin. Dalla pensione Gloanec, dove vivevano, i pittori erano soliti spostarsi verso il Bois d’Amour, dove posizionavano i cavalletti. Il “percorso di Gaugin” permette di ripercorrere i luoghi che li ispiravano, mentre il museo e le gallerie del centro raccolgono il testamento di quell’epoca artistica. Non dimenticate, prima di lasciare il villaggio, di assaggiare le galettes de Pont-Aven.

Nel pomeriggio visita di Quimper.

Siamo arrivati nel Finistère, selvaggio e autentico cuore della Bretagna.  Quimper è il capoluogo e capitale della Cornovaglia ma, soprattutto il punto di riferimento per la cultura celtica con il meraviglioso Festival de Cornouaille.
La cattedrale di Saint-Corentin (uno de Santi fondatori della Bretagna) domina il fiume omonimo con le due imponenti guglie e la statua equestre di re Gradlon alla sommità della facciata. Quimper conserva il fascino antico e suggestivo delle vie acciottolate e contorte, delle case a graticcio con le finestre fiorite e la sensazione di essere tornati indietro nel tempo passeggiando nel centro storico incastonato fra i fiumi Odet e Steir. Famosa la ceramica di Quimper.

Visita della cittadina di Douarnenez, alla Baia dei Trapassati, la Pointe du Raz, la Statua di Nostra Signora dei Naufragi alla pointe du Van e la Chiesa di Saint They.
Sistemazione a Douarnenez nelle camere riservate in hotel 4****, cena e pernottamento.

 

5° giorno, giovedì 24 agosto – ISOLA DI SEIN

Prima colazione in hotel e imbarco al porto di Saint-Evette per raggiungere l’Isola di Sein.
Intera giornata dedicata alla scoperta dell’isola, con pranzo libero.

L’isola si trova a circa 8 km dalla Pointe du Raz ma, la Raz de Sein è il tratto di mare più pericoloso al mondo per la navigazione. Druidesses, leggende, racconti che inebriano le giornate dei guardiani del faro; cale ciottolose, acque che trasudano colori dal cobalto al turchese, bizzarre rocce di granito; un orizzonte in continuo mutare, lingue di sassi che appaiono e scompaiono con la marea, praterie di alghe; relitti di velieri in fondo al mare, storie di corsari e pirati. Un mix acquerellato di carismatiche emozioni vi attende sull’isola di Sein. Non dimenticate di assaggiare la specialità Ragout de Homard.

In serata rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

 

6° giorno, venerdì 25 agosto – 
COSTA di GRANITO ROSA, FARO di MEAN RUZ e TUMULUS di BARNENEZ

Prima colazione e check-out dall’hotel. Mattinata dedicata al tour della costa di granito rosa.

Situati tra le spiagge di Trestraou e di Saint-Guirec, gli enormi ammassi di granito rosa di Ploumanac’h sono conosciuti in tutto il mondo con il nome di Bestiario di rocce. La loro origine risale a 300 milioni di anni fa e si estendono su una superficie di oltre di 25 ettari formando uno scenario suggestivo.

A seguire visita del faro di Mean Ruz.

Datato 1860, distrutto dai tedeschi alla fine della Seconda guerra mondiale, in seguito ricostruito, il faro è l’emblema della costa di Granito Rosa. Si raggiunge il faro percorrendo il Sentiero dei Doganieri. La torre piramidale di Mean Ruz si eleva 26 metri s.l.m. e una portata luminosa di 11 miglia nautiche, e si affaccia sulla riserva naturale Sept-Iles.

Si prosegue la visita al promontorio percorrendo il Sentiero dei Doganieri.

Il Sentiero dei Doganieri rappresenta il percorso ideale per scoprire la Pointe de Ploumanac’h e i suoi suggestivi blocchi di granito rosa scolpiti dalla natura che al tramonto assumono sfumature arancio. Considerate una mezza giornata di cammino per percorrere interamente questo circuito costiero reputato uno dei principali siti naturali della regione.

A seguire visita guidata al Tumulus di Barnenez, con pranzo libero al sacco.

Il Grand Cairn (o tumulus) di Barnenez  è un sito neolitico che sorge nei pressi di Plouezoc’h e si affaccia sulla Baia di  Morlaix, datato 4500-3500 a.C., è il mausoleo megalitico più importante d’Europa. Si entra in un Tumulus lungo 72 metri largo 25 metri e alto 8 metri che racchiude 11 dolmen.

Trasferimento a St. Malo attraverso un tour panoramico che vi permetterà di scorgere da lontano il Faro di St. Malò, quello di Cap Frehel e l’isolotto di Cezambre.
Sistemazione nelle camere riservate in hotel 3*** in centro città, cena e pernottamento.

 

7° giorno, sabato 26 agosto – ST. MALO

Prima colazione e check-out dall’hotel. Mattinata dedicata alla visita di St. Malò in compagnia di guida locale, con particolare attenzione alla Cattedrale di Saint Vincent dove riposa il famoso corsaro Duguay-Trouin.

Come una nave di pietra alla foce del Rance, Saint-Malo si erge orgogliosa con le sue mura che sovrastano le sue spiagge e il porto. Le facciate e le torri che emergono dalle fortificazioni conferiscono alla città un profilo di città corsara per eccellenza.

Tempo a disposizione per il pranzo libero e, nel pomeriggio, partenza in pullman per il rientro.
Cena e pernottamento in hotel 3*** a Troyes.

 

8° giorno, domenica 27 agosto– BASILEA

Prima colazione e check-out dall’hotel.
Trasferimento in pullman a Basilea per il pranzo libero e la visita della graziosa cittadina.

La Marktplatz rappresenta il cuore del centro storico di Basilea ed è cinta da eterogenee architetture tra le quali spicca, anche a causa del suo colore rosso e dei suoi decori a fresco, l’imponente Rathaus (il municipio). La principale arteria del centro storico è Freie Strasse: un incessante susseguirsi di vetrine di negozi e di grandi magazzini. Tra i palazzi di fine ‘8oo e primo ‘900 al numero 12 è l’Hauptpost, edificio goticheggiante delle Poste Centrali, mentre belle decorazioni a graffito contraddistinguono il numero 34 lo Zunft zu Hausgenossen. La Cattedrale (Munster) di Basilea spicca tra le più belle architetture religiose dell’alto Reno.

Ripartenza per il rientro con arrivo a Como in serata e termine dei servizi.

 

SERVIZI

Servizi inclusi: Viaggio e trasferimenti in pullman privato gran turismo – servizio di accompagnamento Karis per l’intera durata del tour – servizio di visite specializzate a cura della scrittrice Susy Zappa – visite guidate come da programma – sette pernottamenti in camera doppia standard in hotel 3***/4**** con trattamento di mezza pensione (bevande escluse) in località da programma - ingressi come da programma (Carnac, Chiesa di S. Anna d’Auray, Castello di Josselin, Cattedrale di St. Malò) – trasferimento in traghetto (a/r) sull’isola di Sein – assicurazione medico e bagaglio – organizzazione tecnica e materiale informativo

Servizi esclusi: Pranzi – bevande a cena - extra di carattere personale – eventuali mance e facchinaggio – eventuale assicurazione contro l’annullamento (facoltativa e da richiedere alla prenotazione) –tassa di soggiorno (da pagare in hotel) – extra di carattere personale - quanto non espressamente indicato nei servizi inclusi

TERMINI ISCRIZIONE E PAGAMENTI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE : 1.150€

(Valida con un minimo di 25 partecipanti)

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 20 GIUGNO

MAP