LOREM IPSUM DOLOR

630 €

MADRID

MADRID 

PROGRAMMA

1° giorno, venerdì 30 settembre – MADRID E IL FARO DI MONCLOA
In mattinata ritrovo dei partecipanti a Como, incontro con accompagnatrice Karis e trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Milano. Disbrigo delle formalità per il check in e partenza per Madrid con volo diretto. Arrivo a destinazione, incontro con guida locale e giro guidato panoramico della città, in pullman con salita al Faro di Moncloa.

 

Madrid è una grande città suddivisa amministrativamente in ventuno distretti. La Huertas e Lavapiés sono le zone più antiche del centro storico dove si trovano molti degli edifici storici da visitare e dove si sono sviluppate le principali sedi culturali. La vivacità che caratterizza tutto il centro storico di Madrid ha qui il suo cuore pulsante. Lo stesso si può dire per quanto riguarda la Chueca, altro barrio centrale di Madrid, rivalorizzato dalla comunità gay dopo essere stato per anni terra di nessuno abbandonata alla microcriminalità urbana. Chi ama le vie dello shopping e i palazzi moderni e fastosi, vorrà sicuramente recarsi nella Gran Via, una strada che dà il nome allo stesso quartiere circostante dove si concentrano le sedi delle principali attività economiche della capitale. Adiacente a Gran Via sorge il quartiere delle “meraviglie”, ovvero Malasaña. Qui la geografica culturale cambia radicalmente: è un quartiere ricco di locali e luoghi del divertimento notturno, frequentato in particolare da giovani gruppi alternativi e amanti del rock. Anche di giorno le sue strade sono sempre affollate, con un continuo via vai di turisti per via delle numerose istituzioni culturali che vi hanno sede. Restando nel centro di Madrid, tra il Palazzo Reale e il Teatro Real, si estende il quartiere dell’Opera, dove oltre ai grandi monumenti e palazzi di interesse storico-artistico troverete bar e ristoranti raffinati. A sud-est di Madrid si sviluppano infine La Latina e El Retiro. Si tratta per lo più di aree residenziali, ma anche il turista può trovarvi angoli di sicuro fascino. In Latina il Manzanarre affiora in superficie svelando l’aspetto pittoresco di questo quartiere, mentre la maggiore attrattiva del Retiro resta sicuramente il grande parco storico.
Faro di Moncloa
– il monumento, situato nel cuore della città universitaria di Madrid, offre al pubblico una bella veduta sulla città da un’altezza di 92 metri. Dall’interno del belvedere, accessibile mediante un ascensore panoramico, è possibile ammirare il Palazzo Reale, la cattedrale dell’Almudena, le Quattro Torri e sullo sfondo la sierra di Guadarrama.

 

In serata sistemazione in hotel 4****, cena e pernottamento.

 

2° giorno, sabato 1 ottobre – CENTRO STORICO E MUSEO DEL PRADO
Prima colazione in hotel e mattinata dedicata alla visita del centro storico in compagnia di una guida locale.
Spostamenti in parte a piedi e in parte con i mezzi pubblici

 

 

La Huertas è una delle zone più antiche del centro storico di Madrid e si estende per una larga area pedonale in corrispondenza di Plaza Santa Ana, Paseo del Prado e Calle de Huertas. È conosciuto anche come Barrio de las letras, cioè quartiere delle lettere, perché in questo quartiere hanno vissuto e lavorato letterati come Cervantes, Lope de Vega e Quevedo. La vocazione artistica dei secoli sedicesimo e diciassettesimo sopravvive tuttora: questo quartiere ricco di cultura ospita l’Università, il Circolo delle Belle Arti, il Teatro Español e il Teatro de la Comedia. Gran parte degli edifici del quartiere furono costruiti tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, ma vi sono ancora molte testimonianze architettoniche di edifici del cosiddetto “Siglo de Oro”, il Secolo d’Oro. Fra questi la Casa-Museo di Lope de Vega, dove visse lo scrittore, il Convento di San Ildefonso, dove fu sepolto Cervantes, e la chiesa di San Sebastiano. Altri edifici storici da visitare nella zona sono il settecentesco Palazzo del Conde de Tepa, l’Accademia Reale di Storia e la Camera di Commercio di Madrid.
Lavapiés è l’antico ghetto ebraico di Madrid, situato nel pieno centro storico dà il nome a una piazza, a una via e alla stazione della metropolitana. Secondo la tradizione il nome deriverebbe da una fontana, situata nella piazza Lavapiés fino al 1800, dove i devoti si lavavano i piedi prima di entrare nel tempio. L’attuale chiesa di San Lorenzo sorge infatti sulle fondamenta di un’antica sinagoga. Tra le vie di questo quartiere si consumarono molti degli eccidi nei confronti degli ebrei sefarditi prima della definitiva cacciata del 1492. Solo molti anni dopo la zona fu ripopolata da altri ebrei giunti dal Nord Africa e dalle regioni più occidentali della Spagna. Sembra che in questo quartiere abbia avuto origine un motto popolare madrileno “Manolo e Manola”, proprio perché molti ebrei, per sfuggire alle espulsioni forzate si facevano battezzare con il nome cattolico Manuel. Negli anni successivi alla Guerra Civile il quartiere è entrato in un lungo stato di abbandono. Restano due testimonianze del periodo: l’iscrizione dedicata alla Repubblica sulla fontana di piazza del Cabestreros e i resti della Escuelas Pias in piazza Lara. Questo edificio fu incendiato dai miliziani del sindacato anarchico CNT come molte altre chiese ed edifici religiosi spagnoli che ospitavano i falangisti di Franco. Oggi Escuelas Pias ospita un biblioteca comunale. Tra gli anni ’80 e ’90 il quartiere è tornato a nuova vita, grazie soprattutto all’arrivo di immigrati e giovani che hanno iniziato a occupare, ristrutturare e abitare gli edifici da tempo abbandonati.

 

 

Pranzo libero e nel pomeriggio visita guidata al museo del Prado.

 

Il Prado occupa l’edificio che Carlo III fece costruire per ospitare alcuni istituti scientifici, tra cui un’accademia al piano terreno ed un museo di storia naturale al piano superiore. Il complesso divenne sede di collezioni d’arte a partire dal 1816, prendendo come esempio il Louvre. Le collezioni sono distribuite su questi due piani e sul pianterreno. Vi sono esposte opere dei maggiori artisti italiani, spagnoli e fiamminghi.

 

Al termine rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

 

 

3° giorno, domenica 2 ottobre – MERCATO DEL RASTRO
Prima colazione in hotel e mattinata a disposizione  personale per la visita del Mercato del Rastro e per il relax.

 

 

Il mercato del Rastro è l’antico mercatino delle pulci di Madrid. Da oltre cento anni, tra le molteplici bancarelle allestite, si trovano cianfrusaglie di tutti i tipi, in mezzo alle quali è possibile scovare anche qualche oggetto d’antiquariato di un certo valore. La comunità di Madrid è molto legata allo svolgimento del mercato, diventato nel corso degli anni, un luogo turistico imperdibile per chi si trovasse a passare almeno un week end nella capitale spagnola. Lo sviluppo del Rastro ha fatto sì che oggi vengano accolti nella vasta area del mercato anche venditori che non commerciano l’usato. Le bancarelle si dividono per tipologia, lungo le strade che formano il budello di vicoli. In Calle Ribera de Curtidores, ad esempio, è possibile trovare cinture, cappelli, giacche in pelle e le T-shirt più strane e particolari di Spagna. Il vero mercato delle pulci inizia in Calle Carlos Arniches: lungo questa strada le bancarelle di rigattieri e roba vecchia si susseguono per diversi metri, mettendo in mostra la mercanzia. Al mercato del Rastro dovete mettere in atto tutte le vostre capacità di contrattazione perché, come la tradizione impone, il prezzo fisso al mercato delle pulci non esiste!

 

 

Nel pomeriggio ritiro dei bagagli in hotel e trasferimento in aeroporto con pullman privato. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo diretto per Milano. Arrivo, transfer finale a Como e termine dei servizi.

 

 

SERVIZI

Servizi inclusi: trasferimento a/r Como/Aeroporto con pullman privato gran turismo - servizio di accompagnamento Karis per tutta la durata del viaggio – volo diretto a/r Milano/Madrid – transfer a/r aeroporto/hotel - giro panoramico della città in pullman – 2 pernottamenti in camera doppia con colazione in hotel 4**** centrale - 2 cene (bevande escluse) - visite guidate come da programma - ingressi da programma (Faro e Prado) - carnet 10 viaggi per spostamenti con i mezzi pubblici - assicurazione medico e bagaglio- materiale informativo - organizzazione tecnica

 

Servizi esclusi: eventuale assicurazione contro l’annullamento (facoltativa, da richiedere alla prenotazione) – pranzi – bevande a cena - extra di carattere personale – ingressi non da programma – eventuale tassa di soggiorno (da pagare direttamente in hotel) – mance e facchinaggio - quanto non espressamente menzionato nei servizi inclusi

TERMINI ISCRIZIONE E PAGAMENTI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (INCLUSO VOLO): 630 € valida con un minimo di 25 partecipanti

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: 105 €

IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE SENIOR LARIANO

ISCRIZIONI E SALDO ENTRO DATA DA DEFINIRE

MAP

<<<>>>

ISCRIVITI