LOREM IPSUM DOLOR

320 €

ROMA

 ROMA

PROGRAMMA

1° giorno, martedì 14 giugno– QUARTIERE LATERANO
In mattinata ritrovo dei partecipanti in stazione a Milano, incontro con accompagnatrice Karis e partenza per Roma con treno ad alta velocità. All’arrivo trasferimento in albergo 3*** centrale con i mezzi pubblici per depositare i bagagli. Pranzo libero e nel primo pomeriggio incontro con guida locale per la visita della chiesa di San Giovanni in Laterano, della chiesa di Santa Croce in Gerusalemme, del Sancta Sanctorum e della Scala Santa.

 

Definita “madre di tutte le chiese del mondo”, la Basilica di San Giovanni in Laterano rappresenta l’ideale trait d’union tra epoca pagana ed epoca cristiana. Nata, infatti, come edificio per riunioni pubbliche e per l’amministrazione della giustizia, con la diffusione del nuovo credo si trasforma in maestosa struttura ecclesiastica, adatta ad accogliere un gran numero di fedeli. La Basilica sorge sullo stesso luogo della basilica eretta da Costantino intorno al 314 su terreni già di proprietà della nobile famiglia dei Laterani, dalla quale prende nome tutta l’area. Ripetutamente danneggiata e restaurata, la basilica fu continuamente arricchita nel corso dei secoli. La sua facciata settecentesca, costruita da Alessandro Galilei, è un preludio al magnifico interno ideato dal Borromini, al quale papa Innocenzo X Pamphili, in vista del Giubileo del 1650, affidò il rifacimento dell’interno. L’impianto complessivo a cinque navate venne comunque conservato, così come il cinquecentesco, ricchissimo, soffitto a cassettoni della nave mediana.
La storia della basilica di Santa Croce in Gerusalemme risale al III – IV secolo d.C. Nella zona dell’Esquilino, a quell’epoca zona periferica e residenziale, sorgeva un complesso imperiale, che comprendeva un palazzo detto Sessorium, le Terme Eleniane, il Circo Variano e l’Anfiteatro Castrense, poi incluso nelle Mura Aureliane, costruite tra il 271 e il 275 d.C. Per volontà dell’imperatore Costantino e di sua madre Elena, la prima chiesa sorse nel palazzo imperiale, in una sala del Palazzo Sessoriano, attorno al 320 d.C. Santa Croce era chiamata in origine Basilica Eleniana o Sessoriana. Custodiva, fin dal IV secolo, le Reliquie della Passione di Cristo, ritrovate in circostanze miracolose a Gerusalemme, sul monte Calvario, il luogo della crocifissione. Già nell’VIII secolo la basilica venne restaurata sotto i papi Gregorio II e Adriano I, ma nel XII secolo, con Lucio II, la chiesa subisce il primo radicale intervento, adattata secondo lo stile romanico, evidente nella disposizione a tre navate, che esiste ancora ai giorni nostri, e con l’aggiunta di un campanile a torre e di un portico, non più esistente. L’attuale aspetto risale al Settecento. Gli architetti Pietro Passalacqua e Domenico Gregorini, su commissione di papa Benedetto XIV, già cardinale titolare della basilica, cambiarono in modo definitivo la facciata della chiesa, portandola in avanti e costruendo un atrio ellittico, secondo lo stile tardo barocco.
La tradizione vuole che i 28 gradini della Scala Santa siano esattamente gli stessi che Gesù salì nel palazzo di Ponzio Pilato a Gerusalemme. Portati a Roma da Santa Elena nel IV secolo, sono considerati così sacri che i fedeli li salgono sulle ginocchia pregando. Il venerdì di Quaresima questo atto di devozione assicura l’indulgenza dei peccati.
Il Sancta Sanctorum nel Medioevo era la cappella privata della dimora lateranense dei papi. Dedicata al martire S. Lorenzo, la sua origine si deve far risalire molto prima del secolo VIII, giacché da questo secolo provengono le prime notizie documentali. Nel secolo IX, per le numerose reliquie che vi erano custodite sotto l’altare, in un’arca ingabbiata da una massiccia griglia di ferro, si cominciò a chiamare la cappella SANCTA SANCTORUM. Documenti successivi ne evidenziano l’importanza anche per le solenni liturgie che vi si celebravano specialmente durante la settimana santa. “Non est in toto sanctior orbe locus” (Non vi è luogo più santo in tutta la terra), fu scritto al tempo di Sisto V (1885-1590) sull’architrave cosmatesco sovrastante l’altare. Era una definizione appropriata che vale pure oggi, malgrado la cappella non corrisponda più allo scopo per cui fu eretta: molti reliquiari ed oggetti liturgici preziosi sono stati trasferiti in Vaticano (dal 1905).

 

In serata cena e pernottamento in hotel.

 

2° giorno, mercoledì 15 giugno – PALAZZO DEL QUIRINALE
Dopo la prima colazione in hotel trasferimento in centro con i mezzi pubblici e mattinata dedicata alla visita guidata del prezioso Palazzo del Quirinale.

 

 

Il Palazzo del Quirinale sorge in un luogo che, per la posizione elevata e la particolare salubrità, ospitò fin dall’antichità nuclei residenziali, edifici pubblici e di culto. Nell’area del colle del Quirinale sorsero nel IV secolo a.C. il tempio del Dio Quirino che impose nome al colle, e il tempio della Dea Salute nel quale si celebravano cerimonie propiziatorie del benessere dello stato; le presenze più imponenti sul colle erano certamente quelle delle terme di Costantino e del tempio di Serapide, edificato da Caracalla nel 217 d.C.Dall’antico tempio romano provengono i due gruppi scultorei dei Dioscuri, la cui costante presenza sul Quirinale portò il colle ad assumere il nome di Monte Cavallo. Il Palazzo del Quirinale, sul più alto tra i sette Colli di Roma, non è solo la sede ufficiale, dall’entrata in vigore della Costituzione, della Presidenza della Repubblica, e punto di riferimento della vita democratica della Nazione, ma è anche un museo aperto ai cittadini d’Italia e del mondo, che hanno l’opportunità di conoscere una grande quantità di opere d’arte, arredi, arazzi, decorazioni e architetture di grande pregio, con testimonianze artistiche e storiche che dal Rinascimento, attraverso il Settecento, l’età napoleonica e il regno sabaudo, arrivano al Novecento.

 

 

Pranzo libero e pomeriggio dedicato ad una passeggiata nelle principali piazze storiche di Roma, con la vostra accompagnatrice.
A seguire cena e pernottamento in hotel.

 

 

 

3° giorno, giovedì 16 giugno
Dopo la prima colazione mattinata a disposizione  personale per visite individuali in città o in compagnia della vostra accompagnatrice.
Pranzo libero e, nel pomeriggio, trasferimento in stazione e partenza per Milano con treno veloce.
Arrivo e termine dei servizi.

 

 

SERVIZI

Servizi inclusi: Viaggio a/r Milano/Roma con TAV in seconda classe – 2 pernottamenti in camera doppia standard in hotel 3*** in zona San Giovanni Laterano con trattamento di mezza pensione (bevande incluse) - ingressi e visite guidate come da programma (San Giovanni in Laterano, Santa Croce in Gerusalemme, Sancta Sanctorum, Palazzo del Quirinale) – materiale informativo – organizzazione tecnica – assicurazione medico/bagaglio - servizio di accompagnamento.

 

Servizi esclusi: Pranzi – biglietti mezzi pubblici - ingressi a musei e monumenti non da programma – mance e facchinaggio – tassa di soggiorno (da pagare direttamente in hotel) – eventuale assicurazione contro l’annullamento (facoltativa e da richiedere alla prenotazione) – extra di carattere personale – quanto non indicato nei servizi inclusi

TERMINI ISCRIZIONE E PAGAMENTI

QUOTA DI PARTECIPAZIONE SERVIZI A TERRA: 320 € valida con un minimo di 20 partecipanti

QUOTA TRENO SOGGETTA A RICONFERMA AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: 50 €

ISCRIZIONI E SALDO ENTRO IL 29 MARZO

MAP

<<<<<<>>>>>>

ISCRIVITI