LOREM IPSUM DOLOR

1.180 €

SAN PIETROBURGO

san-pietroburgo

PROGRAMMA

1° giorno, mercoledì 15 luglio – MILANO / SAN PIETROBURGO
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa, incontro con accompagnatrice Karis, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea. Arrivo a San Pietroburgo e visita panoramica della città con pullman privato.
Pietrogrado (dal 1914 al 1924) e Leningrado (dal 1924 al 1991). Questi gli storici nomi dell’attuale San Pietroburgo, città della Russia nord-occidentale nonché ex capitale della Russia stessa. Conosciuta nel mondo come “la Venezia del Nord” per le loro somiglianze geografiche, strutturali e architettoniche, San Pietroburgo ricopre due ruoli importanti: è il porto principale della Russia ed è uno dei maggiori centri culturali d’Europa. Grazie alla sua posizione geografica la città si pone come perfetto ponte tra oriente ed occidente. Conserva tutta l’imponente storia del suo paese (ancora oggi è ricordata come la città degli Zar), ma allo stesso tempo è capace di mostrare ad un turista palazzi magnifici, monumenti grandiosi, ville superbe ed uno spirito culturale da vecchia Europa.
Trasferimento in hotel 4**** centrale e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno, giovedì 16 luglio – SAN PIETROBURGO
Prima colazione in hotel e, a seguire, visita guidata della città.
San Pietroburgo colpisce il visitatore soprattutto per l’impatto delle sue architetture. La zona centrale vanta quartieri tra i più belli di qualsiasi città che costituiscono un’affascinante vetrina degli stili architettonici in voga nel diciottesimo e nel diciannovesimo secolo, al punto da essere stati definiti “il sogno proibito di ogni studente di architettura”. La visita di San Pietroburgo può quindi essere immaginata come un’escursione all’interno di stili architettonici che qui hanno trovato la massima espressione grazie, nella maggior parte dei casi, all’estro di architetti italiani. Quello tra Italia e Russia, infatti, è un rapporto che attraversa i secoli e che ha visto, a partire dal Settecento, il suo periodo di massimo splendore: è in questi anni che, grazie a Pietro il Grande, la Russia inizia a guardare all’Europa con sempre maggiore interesse, a voler partecipare attivamente alla sua vita culturale, artistica, politica, e, soprattutto, a rivolgersi ad un paese europeo che fornisce un grande contributo in tutti questi settori del sapere e dell’ingegno: l’Italia. Pietro il Grande si rivolge all’Italia e chiama alla sua corte artisti e architetti italiani per realizzare quella che doveva diventare la magnifica capitale, ancora oggi definita da tutto il mondo la “Venezia del Nord”.
Pranzo libero in corso d’escursione e, nel pomeriggio, visita guidata alla fortezza di Pietro e Paolo.
Il vero cuore storico del centro di San Pietroburgo è la Fortezza. Questo perché fu proprio la costruzione della Fortezza dei Santi Pietro e Paolo, nel corso della Guerra Nordica tra Russia e Svezia, che diede inizio alla fondazione della città di San Pietroburgo. La Fortezza che risale al 1703 era destinata a diventare una vera cittadella fortificata, pronta a partecipare a tutte le battaglie della guerra nordica, ma la cosa più interessante è che in realtà questa Fortezza non fu poi usata per scopi militari perché il nemico non ebbe mai l’opportunità di avvicinarsi così tanto alla città. Nonostante questo la costruzione della Fortezza non fu affatto inutile. Tra le sue cortine ci fu una prigione il cui primo prigioniero illustre fu Alessio, il figlio di Pietro il Grande, imprigionato e torturato dal proprio padre per aver partecipato ad una congiura contro Pietro I. Poi la prigione fu destinata a prigionieri politici, tra cui i più famosi furono Dostoevskij, Trotskij e Alexander Ulyanov, fratello maggiore di Lenin, arrestato perché fu tra i terroristi che stavano preparando un attentato alla vita dell’imperatore Alessandro III.
Durante la visita alla Fortezza si possono vedere sia edifici prettamente militari, come ad esempio ex-caserme, sia altre costruzioni più curiose e inaspettate come la Zecca di San Pietroburgo, che ancora oggi conia medaglie ma anche le normali monete aventi corso legale. Altre curiosità sono la casetta costruita a suo tempo per conservare la barchetta preferita dell’Imperatore Pietro il Grande, barca chiamata comunemente la “nonna della flotta russa”, la casa del governatore della fortezza, ecc. Ovviamente è consigliabile, durante la visita alla Fortezza, includere anche la visita alla bellissima Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo situata proprio sulla piazza centrale, all’interno delle mura. Questa Cattedrale funge da Pantheon per tutti i Romanov, lì sono sepolti tutti gli imperatori russi inclusa la famiglia dell’ultimo imperatore Nicola II, crudelmente fucilata dai bolscevichi nella città di Ekaterinburg nel 1918.

3° giorno, venerdì 17 luglio – MUSEO DELL’ERMITAGE ED ESCURSIONE IN BATTELLO
Prima colazione in hotel e, a seguire, visita del Museo dell’Ermitage.
L’Hermitage è un complesso architettonico che ospita la più grande, e probabilmente la più importante, collezione di quadri al mondo. L’edificio faceva parte del Palazzo d’Inverno, un’importante residenza zarista per oltre duecento anni, inizialmente progettato dall’architetto italiano Bartolomeo Rastrelli per conto dell’imperatrice Elisabetta ma completato con varie aggiunge solo successivamente. Il museo conta circa tre milioni di opere grazie soprattutto a Caterina la Grande, l’imperatrice di origine tedesca famosa per i suoi amori e la sua determinazione nel fare della Russia una grande potenza occidentalizzata. Nella sua immensa collezione l’Ermitage vanta opere degli artisti più famosi della storia, quali Caravaggio, Michelangelo, Raffaello, Picasso, Van Gogh, Monet, ecc. e ultimo, ma non certo di inferiore rilievo, Leonardo Da Vinci presente nella collezione con “Madonna col Bambino”
Pranzo libero e, nel pomeriggio, escursione in battello lungo i canali per ammirare dall’acqua le architetture cittadine più rappresentative.
Al termine della giornata rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

4° giorno, sabato 18 luglio
PUSHKIN: IL VILLAGGIO DEGLI ZAR e IL PARCO DELLA RESIDENZA DI PETRODVORETS
Prima colazione in hotel e mattinata dedicata alla vista della residenza dello zar Alessandro a Pushkin.
Questo Palazzo è un regalo di Caterina La Grande a suo nipote Alessandro (il futuro Alessandro I) in occasione del suo matrimonio con la principessa di Baden. Il Palazzo fu fatto costruire vicino a quello di Caterina a Tzarskoye Selo. I lavori per la realizzazione furono affidati all’architetto bergamasco Giacomo Quarenghi e divenne così uno tra i suoi capolavori. In realtà, dopo essere diventato Imperatore di Russia, Alessandro I preferiva vivere nel Palazzo di Caterina, ma questo Palazzo è rimasto comunque definitivamente legato al suo nome e conosciuto appunto ancora oggi come il “Palazzo di Alessandro”. Oggi vi si possono ammirare gli interni restaurati dell’epoca dell’ultimo imperatore russo e gli oggetti personali di Nicola II e della sua famiglia (mobili, fotografie, giocatoli e bambole dei figli, abiti e costumi etc.).
Pranzo libero in corso d’escursione e, nel pomeriggio, visita guidata del Parco della Residenza di Petrodvorets, famoso per le sue fontane e giochi d’acqua.
La residenza fu fatta costruire all’inizio del XVIII secolo allo scopo di creare una reggia in grado di competere con quella occidentale della Francia del re Sole, da qui la denominazione di ‘Versailles russa’. Il parco di 120 ettari ha ben 66 fontane, 39 statue dorate e 12.000 canali artificiali costruiti dai migliori architetti e ingegneri francesi e italiani. I progetti delle fontane sono originali e differenti tra loro in maniera creativa e armoniosa. Per esempio, la fontana denominata “Il Sole” è costituita da una vasca che irradia acqua con dei getti d’acqua che danno l’impressione di essere dei veri e propri raggi. L’intera struttura ruota su un’asse verticale in modo che la direzione del sole cambi continuamente. Nella parte a est dei Giardini Inferiori si trova un piccolo parco con strutture neogotiche, come la Cappella del XIX secolo.
A seguire rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

5° giorno, domenica 19 luglio – SAN PIETROBURGO/MILANO
Prima colazione in hotel e tempo a disposizione personale.
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza per l’Italia con volo di linea.
Arrivo a Milano e termine dei servizi.

N.B. in caso di cattivo tempo l’escursione in battello del 17/07 sarà sostituita dalla visita guidata della Cattedrale di S. Isacco
N.B.2 L’ordine delle visite è soggetto a riconferma
NB3: il costo dei voli è soggetto a riconferma al momento della prenotazione

SERVIZI

Servizi inclusi: Servizio di accompagnamento dall'Italia e per l'intera durata del tour - volo a/r Milano/San Pietroburgo - bagaglio da stiva + bagaglio a mano - trasferimento aeroporto/hotel e viceversa - sistemazione in hotel 4**** centrale - trattamento come da programma (colazioni e cene, con acqua in caraffa) - visite ed escursioni come da programma con guida in lingua italiana e con spostamenti in pullman privato / a piedi - assicurazione medico/bagaglio - visto d'ingresso(pratica non urgente) - mance - documentazione di viaggio - tasse aeroportuali Servizi esclusi: Eventuale adeguamento carburante - pranzi – bevande a cena oltre all’acqua - facchinaggio - extra personali - tutto quanto non indicato nel programma.

TERMINI ISCRIZIONE E PAGAMENTI

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (con un minimo di 15 partecipanti): 1.180 €

ISCRIZIONI ENTRO IL 15 MAGGIO 2015

PAGAMENTI: - 1° acconto di 350 euro alla conferma - saldo entro il 15 giugno

MAP

ISCRIVITI