LOREM IPSUM DOLOR

50 €

VILLAGGIO LEUMANN E CASTELLO DI RIVOLI

800px-Villaggio_leumann_collegno_01

PROGRAMMA

Sabato 27 maggio

 

Ritrovo dei partecipanti:
alle ore 7.00 presso il piazzale delle piscine di Muggiò a Como
alle ore 7.30 al parcheggio di Porta Spinola a Mariano
alle ore  7.45 al parcheggio del centro Don Orione a Seregno
Incontro con accompagnatrice Karis e partenza per Collegno con pullman privato gran turismo (177 km) con sosta lungo il percorso per la colazione. All’arrivo ingresso e visita guidata al villaggio Leumann.

 

Il villaggio Leumann di Collegno è uno dei maggiori esempi di villaggi operai sorti in Italia nella seconda metà dell’800. Venne fatto costruire da Napoleone Leumann, un imprenditore svizzero, intorno al cotonificio da lui fondato nel 1875. All’interno non troviamo solo le case per i lavoratori dell’opificio (dotate di acqua corrente, servizi igienici e corrente elettrica, cose straordinarie per l’epoca) ma anche tutti i servizi a loro necessari: l’asilo nido, la scuola elementare, la chiesa cattolica (anche se la famiglia Leumann era protestante), i bagni pubblici, l’ambulatorio, un piccolo spaccio aziendale dove si poteva comprare solo con la moneta, i leumann, battuta all’interno del villaggio stesso, nonché un convitto per le molte operaie dai 13 ai 20 anni che venivano da fuori paese. Ci sono anche una palestra ed un teatro per il tempo libero.


Pranzo libero e nel pomeriggio trasferimento al castello di Rivoli per la visita guidata alla collezione permanente e alla mostra L’emozione dei colori nell’arte.

 

Situato a Rivoli, a circa 15 km da Torino, il castello fu in passato una residenza sabauda, mentre oggi è una delle sedi museali di Arte Contemporanea. L’attività museale è stata inaugurata nel dicembre del 1984 con la mostra Ouverture, che comprendeva opere realizzate da artisti dell’arte concettuale, del minimalismo, dell’arte povera e della transavanguardia. La mostra era pensata come modello ideale per una collezione permanente da costituirsi tuttavia solo successivamente, a partire dagli anni novanta. La mostra “L’emozione dei colori nell’arte”, con l’esposizione di una straordinaria raccolta di 400 opere d’arte realizzate da oltre 130 artisti provenienti da tutto il mondo che datano dalla fine del Settecento al presente. La mostra collettiva ripercorre la storia, le invenzioni, l’esperienza e l’uso del colore nell’arte. Attraverso una molteplicità di racconti e presentazioni di opere d’arte importanti, si affronta l’uso del colore da svariati punti di vista, tra i quali quello filosofico, biologico e quello antropologico.


Infine ripartenza per il rientro, con arrivo in serata.

SERVIZI

Servizi inclusi: viaggio in pullman privato gran turismo - servizio di accompagnamento Karis per l'intera giornata - ingressi e visite guidate come da programma- organizzazione tecnica - materiale informativo

 

Servizi esclusi: pranzo - extra di carattere personale - quanto non espressamente specificato nei servizi inclusi

TERMINI ISCRIZIONE E PAGAMENTI

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: 50 €

Valida con un minimo di 20 partecipanti

Referente per le iscrizioni in zona Como sud è la signora Gisbona F. (cell. 338 9248352)

ISCRIZIONI E SALDO IMMEDIATI

MAP